lunedì 27 marzo 2017

Prove scritte di magistratura 2016: molto vicina la pubblicazione dei risultati!

L'uscita dei risultati delle prove scritte 2016 è prossima e l'ansia di coloro che aspettano è ai massimi livelli. Come accade sovente, gli esiti saranno affissi presso il ministero della giustizia e poi, magari contestualmente, saranno disponibili online. Seguite con attenzione il nostro sito perché appena avremo la conferma, vi indicheremo il link per conoscere i risultati. Al di là di come andrà, si pensa già al prossimo concorso, che dovrebbe uscire, secondo varie voci, verso ottobre/novembre 2017 con prove scritte nell'estate del 2018.

Il nuovo corso ordinario di magistratura inizierà alla fine di aprile. Perché non aspettare giugno come d'abitudine? Vogliamo partire in anticipo per godere di un margine temporale più ampio per favorire una più sicura assimilazione dei vari concetti. Il cammino che porta al concorso in magistratura è un percorso aspro, implica sacrificio e abnegazione. In un momento in cui molti si gettano a capofitto nei concorsi a causa della crisi che ha colpito la professione legale, tali valori contano ancora di più. La dote maggiore è la sicurezza. Molti si avvicinano a questo percorso distrattamente, come se iscriversi ad un corso famoso risolva tutti i problemi. Non è mai così, ma solo dopo se ne prende atto, quando di solito è troppo tardi! Come corso di preparazione siamo molto chiari. Non offriamo formule magiche. I grandi nomi li lasciamo da parte perché non sono la soluzione dei problemi. Questa viene solo dalle persone che vogliono dedicarsi a questo studio con la necessaria volontà e dallo spirito di sacrificio.

Il nuovo corso ordinario di magistratura partirà il 28 aprile 2017 e si chiuderà il 30 giugno 2018. Ci saranno 40 lezioni, di cui 15 di civile, 15 di penale e 10 di diritto amministrativo. Ci soffermeremo sulle questioni più rilevanti per il concorso con la formula sarà quella che finora ci ha assistiti con ottimi risultati. Ogni iscritto potrà redigere la traccia contenuta nelle lezioni quando vuole e consegnarla senza limiti di tempo. In questo modo, ognuno potrà organizzare i tempi di studio secondo le proprie esigenze personali. La correzione sarà personalizzata con diritto di rielaborazione nel caso in cui l'esito sia negativo. Oltre alla traccia, in ogni lezione si troverà una dispensa completa che sostituirà i manuali e le riviste e il testo delle sentenze di riferimento. Il costo sarà quello tradizionale di 900,00 euro.

Chi si iscriverà entro il 15 aprile avrà diritto ad uno sconto del 20% per un totale di 720,00 euro (pagabili in due rate mensili). Il corso è diretto dall'Avv. Luigi Carfora.

Info: ilcorsistaonline@libero.it o chiamate il 3318136066.

RICHIEDI UNA LEZIONE OMAGGIO DEL CORSO ORDINARIO

Io sottoscritto................................................ nato il...... a............. residente in........................................... via............................ n....... cell.:..................... con il presente atto chiedo di ricevere una lezione omaggio del nuovo corso ordinario 2017 senza impegno di acquisto o iscrizione.

La lezione omaggio prevede la correzione gratuita della traccia!

Compilate il modulo e inviatelo a ilcorsistaonline@libero.it

Info di contatto: 3318136066

venerdì 24 marzo 2017

Scritti di magistratura 2016! Finite le correzioni!! 366 ammessi agli orali!

Secondo alcune indiscrezioni sarebbero 366 gli ammessi agli orali del concorso in magistratura da 350 posti indetto con il d.m. 22-10-2015. Sedici ammessi in più dei posti a concorso. E' la seconda volta che accade, dopo il concorso 2014. Sedici ammessi in più significa che ci saranno 16 bocciature sicure. Non è dato sapere se si tratta di una nuova linea di tendenza in via di affermazione o di una svista dei commissari, che alla fine si sono ritrovati con sedici persone in più, che ora dovranno bocciare. Non ci sono ancora le conferme, ma poiché la voce è abbastanza sicura, si può ritenere questo dato come praticamente ufficiale. Ricordiamo che ai sensi dell'art. 8 del bando di concorso succitato: Conseguono l'idoneità i candidati che ottengono non meno di 6/10 in ciascuna delle materie della prova orale, e un giudizio di sufficienza nel colloquio sulla lingua straniera prescelta, e comunque una votazione complessiva nelle due prove non inferiore a 108 punti. Non sono ammesse frazioni di punto. Ci si chiede se esiste la vaga possibilità di approvare candidati in numero superiore rispetto ai posti a concorso. L'art. 11 del bando stabilisce: I concorrenti dichiarati idonei sono classificati secondo il numero totale dei punti con l'osservanza nel caso di parità delle disposizioni generali vigenti sui titoli di preferenza per l'ammissione ai pubblici impieghi di cui al precedente art. 10. La commissione esaminatrice del concorso di magistrato, terminati i lavori, forma la graduatoria che é immediatamente trasmessa per l'approvazione al CSM, con le eventuali osservazioni del ministero della giustizia. Dunque esiste la astratta possibilità che candidati arrivati a parità di punti possano essere immessi nella graduatoria. Altrimenti, si dovrà presentare il ricorso al TAR del Lazio (che è competente in questo caso).

Intanto vi ricordiamo che è ancora possibile iscriversi ai nostri corsi privati con lo sconto del 50%.

- Corso Intensivo di Magistratura = 350,00 € (anziché 650,00 €)
- Corso Solo Temi di Magistratura = 250,00 € (anziché 450,00 €)

Il nostro materiale didattico è costituito da dispense complete, che racchiudono, per ogni argomento trattato, tutto l'approfondimento necessario ai fini della preparazione. Una formula eccezionale a cui vanno aggiunti i vantaggi di una correzione personalizzata.

FORMA UN GRUPPO DI STUDIO A PARTIRE DA 150,00 EURO!

Da oggi è più facile e vantaggioso iscriversi ai nostri corsi. Oltre agli sconti succitati, è possibile abbattere i costi formando un gruppo di studio. Ogni gruppo dovrà essere composto da almeno 2 persone fino ad un massimo di 7 membri. Le quote di iscrizione per ciascun membro del gruppo sono le seguenti (Intensivo e Solo Temi):

- per un gruppo di due persone = 290,00 euro cadauno.
- per un gruppo di tre persone = 250,00 euro cadauno.
- per un gruppo di quattro persone = 220,00 euro cadauno.
- per un gruppo da cinque persone = 200,00 euro cadauno.
- per un gruppo di sei persone = 180,00 euro cadauno.
- per un gruppo di sette persone = 150,00 euro cadauno.

Ogni membro sarà considerato come iscritto singolo e pertanto non sarà vincolato alle scelte degli altri. Potrà fare e/o consegnare i temi quando vuole per la correzione.

E per chi non riesce a trovare amici e/o colleghi disposti a formare un gruppo? Niente paura. Mandate la richiesta e noi vi abbineremo ad altre persone che, come voi, vogliono formare un gruppo. I dati raccolti saranno trattati nel rispetto delle norme sulla privacy e non saranno comunicati agli altri membri del gruppo costituito. Ad ogni aderente verrà comunicato solo che altri hanno deciso di formare il gruppo e le coordinate per eseguire il versamento.

Il modulo per partecipare alla formazione dei gruppi è il seguente:

Io sottoscritto................................................ nato il...... a............. residente in........................................... via............................ n....... cell.:..................... con il presente atto chiedo di essere iscritto al corso............................... come aderente ad un gruppo di studio (specificare il tipo di gruppo a cui si desidera partecipare fino ad un massimo di 7 persone).

Compilate il modulo e inviatelo a ilcorsistaonline@libero.it

Info di contatto: 3318136066.


RICHIEDI SUBITO UNA LEZIONE OMAGGIO DEI CORSI

Io sottoscritto................................................ nato il...... a............. residente in........................................... via............................ n....... cell.:..................... con il presente atto chiedo di ricevere una lezione omaggio del nuovo corso intensivo (oppure del corso solo temi) 2017 senza impegno di acquisto o iscrizione.

La lezione omaggio prevede la correzione gratuita della traccia!

Compilate il modulo e inviatelo a ilcorsistaonline@libero.it

Info di contatto: 3318136066

giovedì 23 marzo 2017

Scritti 2016: tra poche ore conosceremo gli esiti! Sospetti di irregolarità?

Tra poche ore saranno finalmente resi noti i risultati degli scritti del concorso 2016 e come sembra probabile, anche in questa occasione il numero degli ammessi agli orali sarà uguale, o comunque di poco inferiore ai 350 posti messi a concorso. Non ci sono motivi ufficiali dietro una scelta del genere. Molti, però, trovano sospetto il fatto che, a prescindere dal numero dei partecipanti alle prove, alla fine i commissari promuovo sempre lo stesso numero di persone. L'unica eccezione si è verificata con il concorso del 2008, il concorso degli scandali, dove su 500 posti a disposizione, i vincitori finali furono in tutto 283! Su 350 posti oggi disponibili quanti saranno gli ammessi agli orali? Più o meno di 350? Sembra che il motivo per cui si opti per questa strana modalità sia riconducibile alla necessità di evitare lotte tra i candidati agli orali. Ma se così fosse, significa che tra i non idonei vi sono persone con le carte in regola per andare avanti?

Il sospetto che le cose stiano in questo modo è forte, tanto più che il concorso viene gestito senza quella trasparenza che caratterizza ogni aspetto dell'attività della P.A. Il candidato perde contatto con il suo elaborato al momento della consegna. Tutto ciò che avviene da quel momento fino alla pubblicazione dei risultati è costellato da attività segrete che nessuno può conoscere. Per cui il sospetto che vi siano delle irregolarità prima, durante e dopo è forte. Da più parti si moltiplicano gli appelli affinché il concorso sia sollevato da quel triste manto di segretezza, che in altri settori le riforme degli ultimi decenni, a partire dalla nota legge n. 241/1990, hanno eliminato. Il nostro augurio quindi è che sia ammesso alle prove orali il maggior numero di aspiranti perché siamo convinti che anche nella prova orale debba esservi quel minimum di selezione che oggi sembra non sussistere pregiudicandone serietà e credibilità.

L'altro nostro augurio è che alle prove orali sia promosso il maggior numero di iscritti ai nostri corsi. Di solito, abbiamo una percentuale di circa il 12-15% su un numero di iscritti che oscilla tra i 100 e i 150 aspiranti. Quest'anno speriamo di fare di meglio. E' possibile che la nostra quota di ammessi agli orali sia anche maggiore, ma dobbiamo fidarci del risultato che ci comunicano gli iscritti.

Nel frattempo, la nostra iniziativa dei gruppi di studio sta andando a gonfie vele. Volete iscrivervi ai nostri corsi ma non avete sufficienti fondi? Niente paura. Stiamo formando gruppi di studio in modo che ognuno di voi possa partecipare. Le quote individuali sono di 150,00 euro. Per aderire è sufficiente inviare la richiesta usando il modulo che vedete sotto e noi vi inseriremo in un gruppo! Ciascun membro sarà considerato come iscritto singolo e non sarà vincolato agli altri. Potrà fare e/o consegnare i temi quando vuole.

I dati raccolti saranno trattati nel rispetto delle norme sulla privacy e non saranno comunicati agli altri membri del gruppo costituito. Ad ogni aderente verrà comunicato soltanto che altri hanno deciso di formare il gruppo e le coordinate per eseguire il versamento.

Il modulo per partecipare alla formazione dei gruppi è il seguente:

Io sottoscritto................................................ nato il...... a............. residente in........................................... via............................ n....... cell.:..................... con il presente atto chiedo di essere iscritto al corso............................... come aderente ad un gruppo di studio (specificare il tipo di gruppo a cui si desidera partecipare fino ad un massimo di 7 persone).

Compilate il modulo e inviatelo a ilcorsistaonline@libero.it

Info di contatto: 3318136066

RICHIEDI SUBITO UNA LEZIONE OMAGGIO DEI CORSI


Io sottoscritto................................................ nato il...... a............. residente in........................................... via............................ n....... cell.:..................... con il presente atto chiedo di ricevere una lezione omaggio del nuovo corso intensivo (oppure del corso solo temi) 2017 senza impegno di acquisto o iscrizione.

La lezione omaggio prevede la correzione gratuita della traccia!

Compilate il modulo e inviatelo a ilcorsistaonline@libero.it

Info di contatto: 3318136066

giovedì 2 marzo 2017

Cartelle Equitalia: come accedere al servizio di rottamazione! Contattaci subito!!!

Il governo cerca di fare cassa a tutti i costi, specie dopo le pressioni esercitate dalla UE, che chiede misure urgenti per ristabilire i conti disastrati da Matteo Renzi. Il termine per rottamare le cartelle slitta per decreto al 21 aprile. L'ente impositore avrà termine fino al 15 giugno per dare una risposta alle domande (per quest'ultimo step si dovrà aspettare la pubblicazione in GU della legge di conversione). Aderendo alla procedura il contribuente può pagare solo le somme iscritte a ruolo a titolo di capitale, interessi legali e remunerazione del servizio riscossione. Non sono dovute le somme per le sanzioni, interessi di mora e sanzioni aggiuntive. Un bel risparmio, insomma! Vuoi sapere come rottamare le tue cartelle esattoriali e pagare una quota minore del debito erariale? Non devi far altro che contattare il nostro studio legale e ti esporremo la strada più semplice e sicura per raggiungere l'obiettivo. Lo studio legale diretto dall'Avv. Luigi Carfora è al servizio dei cittadini italiani da un decennio, mettendo a frutto esperienza e professionalità accumulata in molti anni.

Info per richiedere una consulenza: ilcorsistaonline@libero.it

Oppure chiama il numero 3318136066 (dal lunedì al venerdì dalle ore 10.30 alle ore 18.30).

mercoledì 1 marzo 2017

Nuove regole in arrivo per l'omicidio stradale!

Il reato di omicidio stradale fin dalla sua introduzione con la legge n. 46/2016 è stato oggetto di molte contestazioni, prima fra tutte i connotati di severità che lo caratterizzavano come la procedibilità d'ufficio in tutti i casi. Il legislatore era stato indotto ad regime così duro dalla necessità di una lotta senza quartiere ai numerosi casi di decessi dovuti agli incidenti stradali. Ora, dopo poco più di un anno, sembra si ritorni al vecchio regime con la procedibilità a querela di parte. La procedibilità d'ufficio resterà in pochi casi, quelli più gravi. I casi saranno quelli di lesioni causate da chi abbia fatto uso di alcol e droghe; da chi ha tenuto una velocità pari o superiore al doppio di quella consentita; da chi abbia circolato contromano; da chi non si è fermato davanti al semaforo rosso; da chi inverte il senso di marcia in prossimità o corrispondenza di intersezioni, curve o dossi; abbia eseguito un sorpasso in prossimità di un attraversamento pedonale o di linea continua. Le novità saranno contenute nel DDL di riforma del processo penale, con cui si chiuderà una delle fasi più sciagurate della politica nazionale. Dal febbraio 2018 tutto cambierà e siamo certi che anche su questo fronte ci saranno parecchie novità.

Vuoi una consulenza su questo argomento? CLICCA QUI

martedì 28 febbraio 2017

Scritti di magistratura 2017: si inizia l'8 luglio!

Secondo indiscrezioni le prove scritte del concorso in magistratura da 360 posti avranno inizio sabato 8 luglio 2017 con la consegna dei codici. Il 10 luglio ci sarà la prima prova e il 12 la seconda. La terza prova avrà luogo il 14 luglio. La sede sarà, ancora una volta, la Fiera di Roma. Trovano, pertanto, conferma le nostre previsioni risalenti ai mesi scorsi quando abbiamo avvertito che era opportuno tenersi pronti per il mese di luglio (anziché per giugno). Niente paura, però! I nostri corsi Intensivo e Solo Temi sono pienamente operativi ed è ancora possibile iscriversi fruendo dello sconto del 50%!

- Corso Intensivo di Magistratura = 350,00 € (anziché 650,00 €)
- Corso Solo Temi di Magistratura = 250,00 € (anziché 450,00 €)

Il nostro materiale didattico è costituito da dispense complete, che racchiudono, per ogni argomento trattato, tutto l'approfondimento necessario ai fini della preparazione. Una formula eccezionale a cui vanno aggiunti i vantaggi di una correzione personalizzata.

FORMA UN GRUPPO DI STUDIO A PARTIRE DA 150,00 EURO!

Da oggi è più facile e vantaggioso iscriversi ai nostri corsi. Oltre agli sconti succitati, è possibile abbattere i costi formando un gruppo di studio. Ogni gruppo dovrà essere composto da almeno 2 persone fino ad un massimo di 7 membri. Le quote di iscrizione per ciascun membro del gruppo sono le seguenti (Intensivo e Solo Temi):

- per un gruppo di due persone = 290,00 euro cadauno.
- per un gruppo di tre persone = 250,00 euro cadauno.
- per un gruppo di quattro persone = 220,00 euro cadauno.
- per un gruppo da cinque persone = 200,00 euro cadauno.
- per un gruppo di sei persone = 180,00 euro cadauno.
- per un gruppo di sette persone = 150,00 euro cadauno.

Ogni membro sarà considerato come iscritto singolo e pertanto non sarà vincolato alle scelte degli altri. Potrà fare e/o consegnare i temi quando vuole per la correzione.

E per chi non riesce a trovare amici e/o colleghi disposti a formare un gruppo? Niente paura. Mandate la richiesta e noi vi abbineremo ad altre persone che, come voi, vogliono formare un gruppo. I dati raccolti saranno trattati nel rispetto delle norme sulla privacy e non saranno comunicati agli altri membri del gruppo costituito. Ad ogni aderente verrà comunicato solo che altri hanno deciso di formare il gruppo e le coordinate per eseguire il versamento.

Il modulo per partecipare alla formazione dei gruppi è il seguente:

Io sottoscritto................................................ nato il...... a............. residente in........................................... via............................ n....... cell.:..................... con il presente atto chiedo di essere iscritto al corso............................... come aderente ad un gruppo di studio (specificare il tipo di gruppo a cui si desidera partecipare fino ad un massimo di 7 persone).

Compilate il modulo e inviatelo a ilcorsistaonline@libero.it

Info di contatto: 3318136066


RICHIEDI SUBITO UNA LEZIONE OMAGGIO DEI CORSI

Io sottoscritto................................................ nato il...... a............. residente in........................................... via............................ n....... cell.:..................... con il presente atto chiedo di ricevere una lezione omaggio del nuovo corso intensivo (oppure del corso solo temi) 2017 senza impegno di acquisto o iscrizione.

La lezione omaggio prevede la correzione gratuita della traccia!

Compilate il modulo e inviatelo a ilcorsistaonline@libero.it

Info di contatto: 3318136066

lunedì 27 febbraio 2017

Dal buon padre di famiglia al giocatore d’azzardo

Se le Casse di previdenza sono amministrazioni pubbliche, possono investire i contributi previdenziali (che sono dei tributi) corrisposti obbligatoriamente dagli iscritti in asset rischiosi? O non piuttosto, come avviene nel caso della Social Security Administration (l'INPS degli USA) che da sempre ha un Trust Fund che investe solo in titoli speciali del Tesoro, dovrebbero limitarsi ad investire in titoli del debito pubblico italiano come avveniva prima del d.lgs. n. 509/94? La mia domanda, ovviamente, è rimasta senza risposta però nel frattempo il decreto, che ha da tempo concluso il suo iter formativo, nonostante le numerose assicurazioni, non è ancora stato inviato in Gazzetta Ufficiale per la pubblicazione.

Dichiarazioni del Presidente dell'AdEPP. Di recente, il Presidente dell'AdEPP, Associazione che riunisce la maggior parte delle Casse di previdenza dei professionisti, riferendosi in particolar modo all'atteso Decreto sugli investimenti, ha dichiarato: «Alcuni principi portati in esso non ci convincono molto. Primo perché è un Decreto in cui in alcuni passaggi si parla di limiti, di tetti, di divieti e crediamo sia una evidenza comune che bisogna cavalcare le opportunità, valutare che ci siano gli asset corretti, che ci sia una gestione del rischio corretta e che ci siano i presupposti per poter effettuare gli investimenti, ma non delle evidenti limitazioni. Abbiamo un codice di autoregolamentazione e siamo vigilati dai vari Ministeri. Il codice appalti ingesserebbe il sistema». Si comprende, per l’ammissione del Presidente AdEPP, che ciò che non va alle Casse di previdenza è il richiamo al codice degli appalti e alle gare dell'evidenza pubblica, principio questo inserito da Cantone.

Luigi Berliri oggi su mondoprofessionisti.eu così scrive:


«Potrebbe finire il taglieggiamento sulle casse di previdenza private dal Tesoro. Il Vice ministro dell’economia, Morando: Nella legge di Bilancio abbiamo scelto la strada di defiscalizzazione di una quota importante di investimenti delle Casse della Previdenza, qualora si rivolgano a finanziare l’economia reale del Paese in modo stabile, nel tempo, per almeno 5 anni abbandonando la strada del credito di imposta che non ha avuto successo per responsabilità di tutti. Lo credo che sia una strada molto promettente a condizione però che venga accompagnata da altre misure che spero potremmo prendere molto tempestivamente già nelle prossime settimane, che siano in grado di favorire il fatto che le imprese possano trovare capitali per finanziare il loro debito anche al di fuori delle banche quindi meno banco centrico e a condizione che il Sistema finanziario si organizzi per fare in modo che tale processo attiri il risparmio delle famiglie italiane ad investire in questa direzione.

E poi, visto che i titoli di Stato rendono poco. “Un altro tassello di un mosaico volto sostanzialmente a fare in modo che il Paese possa crescere di più perché ricrescano gli investimenti. Sostenere gli investimenti sia quelli pubblici sia quelli privati è la scelta migliore di cui abbiamo bisogno, c’è bisogno di introdurre qualche misura di schok positivo importante per fare in modo che la crescita non sia +1 virgola ma sia + 3 o + 4 virgola. Da questo punto di vista – ha sottolineato il Vice ministro – mi pare ci siano due problemi: per gli investimenti pubblici e per quelli delle Casse private, il problema del codice degli appalti e lì bisogna portare rapidamente a verifica la conoscenza dei dati. Se il blocco è stato temporaneo, dovuto a necessità di mettere a punto le competenze necessarie per gestire il nuovo codice benissimo, allora gli investimenti ripartiranno.

Se invece il blocco dovesse perdurare è chiaro che il problema è il codice degli appalti e quindi va rivisto. Verificare quindi al più presto se il nuovo codice degli appalti riduce la platea di potenziali gestori e rallenta i tempi di investimento. Quindi – ha concluso Morando – per sintetizzare: portare immediatamente a regime con il decreto attuativo la defiscalizzazione che abbiamo introdotto nella legge di bilancio e accompagnare subito queste misure con degli interventi sulla finanza d’impresa che consenta rapidamente alle famiglie di orientare una parte dei propri risparmi in questa direzione e alle imprese di rivolgersi a questo mercato dei capitali per avere le risorse necessarie e realizzare i propri investimenti”». In breve, si sta cercando di trasformare le Casse di previdenza dei professionisti in banche in favore dell’economia reale italiana.

Il fine è nobile, ma lo strumento è assolutamente inadeguato perché il patrimonio delle Casse è costituito da un montante contributivo obbligatorio destinato a garantire le pensioni dei vari professionisti. L’impiego di tali risorse deve quindi essere guidato dalla prudenza del buon padre di famiglia che non può consentire di cavalcare le opportunità offerte dai mercati. Dopo il tentativo, frustrato per la opposizione della base, del finanziamento al Fondo Atlante lo Stato ci riprova in altro modo ma l’obiettivo è sempre quello di mettere le mani sul patrimonio delle Casse di previdenza dei professionisti. O meglio è la maggioranza che ci riprova con la bozza di revisione della normativa sulle Casse a firma Titti Di Salvo e Lello Di Gioia che ho già commentato negativamente. Se il patrimonio è costituito da tributi obbligatoriamente versati dagli iscritti lo Stato emetta un bond dedicato garantendo alle Casse un rendimento del 2% netto annuo oltre alla restituzione del capitale a 10 anni; in tal modo gli organismi finanziari delle Casse dei professionisti tornano a casa con notevole risparmio di denaro. Il fai da te non si addice al buon padre di famiglia! Il 15 marzo 2017 Rocco Aprile del Dipartimento della Ragioneria Generale dello Stato, Ispettorato Generale per la spesa Sociale ha scritto alcune cose molto interessanti che sono:


Avv. Paolo Rosa

venerdì 24 febbraio 2017

Accesso alla Magistratura: le ultimissime notizie sullo stato della riforma Vietti!

Mentre gli scritti di luglio si avvicinano, la mente già corre al nuovo concorso, che dovrebbe uscire verso ottobre o novembre 2017 con prove scritte nella estate del 2018. Un po' tutti ci stanno chiedendo se i requisiti di accesso cambieranno secondo i tremendi contenuti del progetto di riforma Vietti. Ebbene, ciò non avverrà quanto meno per il prossimo concorso, per il quale tutto resterà come oggi. Quel progetto ebbe origine dalla iniziativa del ministro Andrea Orlando nell'ottica di una grande riforma destinata a cambiare l'assetto della giustizia. Il progetto era però legato alle fortune del governo Renzi. Venuto meno quest'ultimo con la sconfitta al referendum, molti dei progetti del suo governo (tra cui quello della riforma della giustizia) si sono spenti con lui. Il nuovo premier Gentiloni non li ha riesumati.

Secondo le previsioni, peraltro, il PD dovrebbe perdere le prossime elezioni e quindi, che vinca la coalizione di centro-destra o il M5S, i requisiti di accesso per il concorso resteranno quelli attuali. Potete dormire, dunque, sonni tranquilli e studiare con serenità. Intanto, i nostri corsi Intensivo e Solo Temi vanno avanti a spron battuto. Ci sono ancora posti disponibili (pochi, per la verità) relativi alla nostra promozione che prevede lo sconto del 50%. Li assegneremo fino ad esaurimento. I nostri corsi, diretti dall'Avv. Luigi Carfora, sono gli unici che non prevedono l'uso dei manuali, riviste od altri volumi, si basano su correzioni personalizzate e consentono di consegnare i temi senza vincoli di tempo. Chi è interessato si affretti ad inviare la richiesta di adesione o di una lezione omaggio.

Il nostro materiale didattico è costituito da dispense complete, che racchiudono, per ogni argomento trattato, tutto l'approfondimento necessario ai fini della preparazione. Una formula eccezionale a cui vanno aggiunti i vantaggi di una correzione personalizzata.

Da oggi è più facile e vantaggioso iscriversi ai nostri corsi. Oltre agli sconti succitati, è possibile abbattere i costi formando un gruppo di studio. Ogni gruppo dovrà essere composto da almeno 2 persone fino ad un massimo di 7 membri. Le quote di iscrizione per ciascun membro del gruppo sono le seguenti (Intensivo e Solo Temi):

- per un gruppo di due persone = 290,00 euro cadauno.
- per un gruppo di tre persone = 250,00 euro cadauno.
- per un gruppo di quattro persone = 220,00 euro cadauno.
- per un gruppo da cinque persone = 200,00 euro cadauno.
- per un gruppo di sei persone = 180,00 euro cadauno.
- per un gruppo di sette persone = 150,00 euro cadauno.

Ogni membro sarà considerato come iscritto singolo e pertanto non sarà vincolato alle scelte degli altri. Potrà fare e/o consegnare i temi quando vuole per la correzione.

E per chi non riesce a trovare amici e/o colleghi disposti a formare un gruppo? Niente paura. Mandate la richiesta e noi vi abbineremo ad altre persone che, come voi, vogliono formare un gruppo. I dati raccolti saranno trattati nel rispetto delle norme sulla privacy e non saranno comunicati agli altri membri del gruppo costituito. Ad ogni aderente verrà comunicato solo che altri hanno deciso di formare il gruppo e le coordinate per eseguire il versamento.

Il modulo per partecipare alla formazione dei gruppi è il seguente:

Io sottoscritto................................................ nato il...... a............. residente in........................................... via............................ n....... cell.:..................... con il presente atto chiedo di essere iscritto al corso............................... come aderente ad un gruppo di studio (specificare il tipo di gruppo a cui si desidera partecipare fino ad un massimo di 7 persone).

Compilate il modulo e inviatelo a ilcorsistaonline@libero.it

Info di contatto: 3318136066

RICHIEDI SUBITO UNA LEZIONE OMAGGIO DEI CORSI

Io sottoscritto................................................ nato il...... a............. residente in........................................... via............................ n....... cell.:..................... con il presente atto chiedo di ricevere una lezione omaggio del nuovo corso intensivo (oppure del corso solo temi) 2017 senza impegno di acquisto o iscrizione.

La lezione omaggio prevede la correzione gratuita della traccia!

Compilate il modulo e inviatelo a ilcorsistaonline@libero.it

Info di contatto: 3318136066